Inaugurazione Anno Accademico ITS Meccatronico Veneto

All’interno della Rassegna Citemos, che si sta svolgendo a Vicenza tra il 4 ed il 12 Ottobre, ITS Meccatronico Veneto inaugura l’inizio dell’Anno Accademico. La location scelta è quella del Teatro Civico di Vicenza. Diversi i temi affrontati durante questa kermesse. In particolare quello di oggi, Lunedì 7 Ottobre è TECH IMPACT – LUCI E OMBRE DELLO SVILUPPO TECNOLOGICO APERTURA ANNO ACCADEMICO ITS MECCATRONICO VENETO. I ragazzi delle scuole della Provincia di Vicenza hanno raccolto e risposto in modo eccezionale all’invito. Sul palco Giorgio Spanevello, Direttore della Fondazione ITS Meccatronico Veneto, illustra i lusinghieri risultati raggiunti ad “una emozionante distesa di magliette rosse”. Dalla fase di startup, l’organizzazione, ha concretizzato la propria attività di Alta Formazione sulle diverse sedi che portano i contenuti del corso nei bacini di Vicenza, Verona, Schio, Padova, Treviso, Mestre, Montebelluna, e che ad oggi può dirsi entrata nella fase di maturità. Due i momenti particolarmente apprezzati dalla platea: quello relativo alla presentazione di applicazioni robotiche avanzate ed intelligenza artificiale che Gianmarco Montanari – Direttore Generale Istituto Italiano di Tecnologia, ha proposto ai ragazzi. Gli interventi a seguire sono stati moderati da un ottimo Paolo Gila, Giornalista di Rai 3. Il secondo momento topico è stato quello della condivisione dell’esperienza che due ex allievi, Carlo Tasca ed Emiliano Salvato, hanno voluto offrire alla platea di coetanei. Il loro racconto ha dato modo ai molti ragazzi, che li ascoltavano con attenzione, di avvertire quali emozioni e quali soddisfazioni abbiano potuto raccogliere durante il biennio dedicato all’approfondimento delle conoscenze teoriche ed al potenziamento di abilità pratiche che hanno perfezionato durante il TeamWorking (disciplina che caratterizza il metodo didattico ITSMeccatronico Veneto ndr). Gli stessi infatti hanno sottolineato come la capacità di lavorare in team sia stata la chiave di volta per entrare in sintonia con l’ambiente lavorativo in cui oggi sono serenamente inseriti nell’ambito operativo del Mechanical Design e del Test Engineering in aziende strutturate e modernamente organizzate. La manifestazione si è conclusa con alcuni interventi dalla platea e la speranza di aver indicato ai ragazzi una prospettiva incoraggiante per il loro futuro professionale.

Vicenza 07/10/2019  – Angelo Grisolia

Calendario Scolastico 2018-2019 – Veneto

Calendario Scolastico 2017-2018 – Veneto

La Giunta regionale ha approvato il nuovo calendario scolastico per l’anno 2018/2019.
La Regione del Veneto ripropone a tutte le scuole del territorio la terza edizione delle “Giornate dello sport”, dal 7 al 9 marzo 2019.

Il calendario prevede:

Scuole del primo e del secondo ciclo d’istruzione

Inizio attività didattica: 12 settembre 2018
Fine attività didattica: 8 giugno 2019

Festività obbligatorie: 

■ tutte le domeniche
■ il 1° novembre, festa di tutti i Santi
■ l’8 dicembre, Immacolata Concezione
■ il 25 dicembre, Natale
■ il 26 dicembre, Santo Stefano
■ il 1° gennaio, Capodanno
■ il 6 gennaio, Epifania
■ il lunedì dopo Pasqua
■ il 25 aprile, anniversario della Liberazione
■ il 1° maggio, festa del Lavoro
■ il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica
■ la festa del Santo Patrono

Sospensione obbligatoria delle lezioni

■ 2 e 3 novembre 2018 (ponte della solennità di tutti i Santi)
■ dal 24 dicembre 2018 al  6 gennaio 2019 (vacanze natalizie)
■ dal 4 al 6 marzo 2019 (carnevale e mercoledì delle Ceneri)
■ dal 18 al 25 aprile 2019  (vacanze pasquali e ponte del 25 aprile)

Scuole dell’Infanzia

Inizio attività didattica: 12 settembre 2018
Fine attività didattica: 28 giugno 2019
Festività obbligatorie: come per le Scuole del primo e del secondo ciclo
Vacanze scolastiche: come per le Scuole del primo e del secondo ciclo

24/04/2018 – Assessore
Assessore all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità

Ambassador School Programme 2018

A conclusione del progetto “Ambassador School Programme 2018″, attivato nell’Istituto Professionale “G. B. Garbin” nel corrente anno scolastico e che ha visto coinvolto un gruppo di 14 studenti motivati ed accuratamente selezionati, sabato 12 maggio dalle ore 10.30 alle 12.30 presso l’aula magna della sede di Schio si terrà la “Festa dell’Europa 2018”. L’incontro, oltre ad essere il momento in cui verrà ufficialmente consegnata alla scuola la targa di scuola ambasciatrice del Parlamento Europeo ed agli studenti e alla docente referente, la pergamena attestante il ruolo rispettivamente di AMBASSADOR JUNIOR e SENIOR , vuol anche rappresentare un’importante occasione di condivisione, tra scuola e territorio, di tutto ciò che concorre allo sviluppo delle competenze di cittadinanza indispensabili per una partecipazione attiva e costruttiva dei giovani nella vita sociale.

L’evento sarà così articolato:

-Accoglienza musicale degli ospiti da parte del gruppo corale “Ensamble” del Liceo Tron;
– Saluti della Dirigente Scolastica, prof.ssa Marina Maino, e delle autorità presenti;
– Presentazione del progetto “Ambassador School Programme”, a cura della referente prof.ssa Milva Scortegagna;

– Intervento sul tema “Sensibilizzazione e sviluppo di competenze di cittadinanza europea”, a cura del Cav. Adriano De Rigo;
– Intermezzo musicale;
– Illustrazione del project work “Parlamento Europeo e Protezione Sociale”, a cura degli studenti
Ambassador Junior;
– Consegna della targa alla scuola e degli attestati di Giovani Ambasciatori del Parlamento Europeo;
– Conclusione musicale;
– Buffet e brindisi finale.

Il percorso fatto dagli studenti insieme ai professori Giorgio Ebalginelli ed Ersilia Grasso, docenti di Diritto, alla professoressa Francesca Dal Carobbo, docente di Economia, tutti coordinati dalla referente del progetto, professoressa Milva Scortegagna, è iniziato ad Ottobre.
Dopo aver scelto, tra le 8 proposte dalla Direzione Generale, il tema della Protezione Sociale come priorità da approfondire, i docenti si sono rivolti agli studenti particolarmente motivati, sensibili alle tematiche europee e disposti poi, in un secondo momento, ad essere parte attiva nella condivisione e diffusione, per così dire” a cascata”, di quanto appreso e sperimentato. Agli studenti è stato chiesto sia un lavoro individuale di ricerca e approfondimento sia la partecipazione ad una quindicina di incontri di formazione pomeridiani tenuti principalmente dal professor Giorgio Ebalginelli. E’ stata poi data l’opportunità di approfondimenti specifici con esperti esterni, quali quello con il direttore della sede di Schio dell’INPS per un confronto su contributi, prestazioni a sostegno del reddito e pensioni e quello con la dott.ssa Valentina Asquini di ItaliCamp per una lezione dialogata sulle istituzioni dell’UE e le opportunità per i giovani. I ragazzi hanno pure incontrato il cavalier De Rigo, presidente del CREUS, con il quale si sono confrontati su temi economico-sociali dell’Unione Europea. Questi incontri hanno evidenziato il ruolo importante della scuola nel creare rete tra le varie risorse formative e professionali del territorio, sia esso locale o di respiro più ampio .
Il motto europeo: “Uniti nella diversità”, ben connota il gruppo di studenti che ha portato a termine con successo il percorso di formazione. Ragazzi diversi tra di loro per le caratteristiche personali, per l’indirizzo di studio e la classe, per la provenienza geografica e culturale, ma uniti dalla voglia di lavorare insieme e di mettersi in gioco in nuovi contesti per capire quale sia l’impatto dell’Europa sulla loro vita quotidiana.

Ragazzi che, facendo leva sulla loro curiosità e spontaneità, si sono messi alla ricerca per capire la storia e conoscere le funzioni del Parlamento Europeo e delle sue Istituzioni. Proprio per sottolineare l’importanza della conoscenza nel processo decisionale che ci vede coinvolti in ogni azione quotidiana, è stato scelto come titolo della festa: “L’Europa siamo noi- Conoscere per agire“- spiega la dirigente Marina Maino.

Rassegna Stampa


Articolo di Vicenzapiù.it


Festival degli studenti

Esserci per partecipare attivamente continuando a sognare ed a costruire insieme un futuro ed una realtà di speranza e collaborazioneLogo Festival Studenti

Noi studenti delle classi terze dell’Istituto professionale “G.B. Garbin”, che partecipano al progetto dell’area verde, abbiamo aderito all’iniziativa “Io so(g)no”. Si tratta di un festival organizzato dalla Consulta provinciale di Vicenza, composta dai rappresentanti delle scuole, allo scopo di migliorare la realtà scolastica.

L’evento è stato organizzato su due giornate, il 28 e il 29 Aprile 2017, nelle quali sono stati affrontati temi attuali che riguardano il nostro mondo e il nostro futuro.

Tutti gli studenti partecipanti si sono riuniti presso il teatro Astra di Vicenza alle ore 9:00 per dare il via alle seguenti attività proposte: visioni di film, conferenze e dibattiti, attività circensi e di parkour, storie e testimonianze di profughi, giochi, spettacoli e concerti svolti nel giardino affianco del teatro.

Il primo giorno è stato introdotto con la visione trascinante e avvincente del film “7 minuti”, che narra di un gruppo di donne che vogliono difendere i loro diritti e la loro dignità di fronte ai compromessi imposti dal mondo del lavoro.

Dopo il film, è seguito un dibattito con Pierpaolo Romano, presidente di Avviso Pubblico, durante il quale abbiamo discusso delle problematiche e del nostro futuro privo di certezze nell’ambito lavorativo.

Le attività hanno avuto un seguito pomeridiano all’insegna del movimento e della libertà con una lezione di parkour e arte circense, concerti energici e infine storie che hanno lasciato un impronta significativa nella nostra vita come quella di Walter Lazzarin, scrittore che trova la sua ispirazione per strada.

Il giorno seguente abbiamo trattato il tema delle diversità e delle culture che ogni giorno viviamo, per questo l’inizio della giornata è stata avviata dallo spettacolo “Incassato nero”, che introduceva le testimonianze di alcuni profughi, che hanno raccontato le loro coinvolgenti esperienze di come hanno affrontato gli ostacoli a cui la vita li ha sottoposti.

Verso il tardo pomeriggio, dopo la suggestiva Caccia al tesoro, una parte di giovani partecipanti al festival si sono esibiti con il loro strumento musicale in veri e propri show. Per finire in bellezza le due giornate colme di significato, vari gruppi studenteschi ci hanno mostrato il loro talento con un concerto scintillante!!!

A cura di:
Chelouane Mohamed
Dal Molin Cristina
Petrovic Ana
Toniolo Giulia
Riccardo Duchini
Veronica Ittioli.