Inizio lezioni a. s. 2018/19

Di seguito si riporta l’orario previsto per il primo periodo dell’anno:

______________________________________________________

SCHIO | THIENE

Lunedì 10, Martedì 11 settembre 
classi PRIME ore 9.00 – 12.00 (3 ore Lunedì 10)
ore 8.00 – 12.00 (4 ore Martedì 10)

Mercoledì 12 settembre e tutta la settimana

Tutte le classi  8.10 – 12.10 (4 ore)

|

|

Mercoledì 12 settembre e tutta la settimana

Tutte le altre classi  8.00 – 12.00 (4 ore)

Lunedì 17 settembre e tutta la settimana

Tutte le classi 8.10 – 12.20 (4 ore da 60’)

|

|

|

Lunedì 17 settembre e tutta la settimana

Tutte le classi 7.45 – 12.55 (5 ore da 55’ – 60’)

da Lunedì 24 settembre:

ORARIO NOMALE (3 GG. da 50’ E 3 GG. DA 55’ – 60’)

|

|

       da Lunedì 24 settembre:

ORARIO NOMALE (3 GG. da 50’ E 3 GG. DA 55’ – 60’)


Calendario Scolastico 2018-2019 – Veneto

inizio_scuola


Calendario Scolastico 2018-2019 – Veneto

Calendario Scolastico 2017-2018 – Veneto

La Giunta regionale ha approvato il nuovo calendario scolastico per l’anno 2018/2019.
La Regione del Veneto ripropone a tutte le scuole del territorio la terza edizione delle “Giornate dello sport”, dal 7 al 9 marzo 2019.

Il calendario prevede:

Scuole del primo e del secondo ciclo d’istruzione

Inizio attività didattica: 12 settembre 2018
Fine attività didattica: 8 giugno 2019

Festività obbligatorie: 

■ tutte le domeniche
■ il 1° novembre, festa di tutti i Santi
■ l’8 dicembre, Immacolata Concezione
■ il 25 dicembre, Natale
■ il 26 dicembre, Santo Stefano
■ il 1° gennaio, Capodanno
■ il 6 gennaio, Epifania
■ il lunedì dopo Pasqua
■ il 25 aprile, anniversario della Liberazione
■ il 1° maggio, festa del Lavoro
■ il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica
■ la festa del Santo Patrono

Sospensione obbligatoria delle lezioni

■ 2 e 3 novembre 2018 (ponte della solennità di tutti i Santi)
■ dal 24 dicembre 2018 al  6 gennaio 2019 (vacanze natalizie)
■ dal 4 al 6 marzo 2019 (carnevale e mercoledì delle Ceneri)
■ dal 18 al 25 aprile 2019  (vacanze pasquali e ponte del 25 aprile)

Scuole dell’Infanzia

Inizio attività didattica: 12 settembre 2018
Fine attività didattica: 28 giugno 2019
Festività obbligatorie: come per le Scuole del primo e del secondo ciclo
Vacanze scolastiche: come per le Scuole del primo e del secondo ciclo

24/04/2018 – Assessore
Assessore all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità

Ambassador School Programme 2018

A conclusione del progetto “Ambassador School Programme 2018″, attivato nell’Istituto Professionale “G. B. Garbin” nel corrente anno scolastico e che ha visto coinvolto un gruppo di 14 studenti motivati ed accuratamente selezionati, sabato 12 maggio dalle ore 10.30 alle 12.30 presso l’aula magna della sede di Schio si terrà la “Festa dell’Europa 2018”. L’incontro, oltre ad essere il momento in cui verrà ufficialmente consegnata alla scuola la targa di scuola ambasciatrice del Parlamento Europeo ed agli studenti e alla docente referente, la pergamena attestante il ruolo rispettivamente di AMBASSADOR JUNIOR e SENIOR , vuol anche rappresentare un’importante occasione di condivisione, tra scuola e territorio, di tutto ciò che concorre allo sviluppo delle competenze di cittadinanza indispensabili per una partecipazione attiva e costruttiva dei giovani nella vita sociale.

L’evento sarà così articolato:

-Accoglienza musicale degli ospiti da parte del gruppo corale “Ensamble” del Liceo Tron;
– Saluti della Dirigente Scolastica, prof.ssa Marina Maino, e delle autorità presenti;
– Presentazione del progetto “Ambassador School Programme”, a cura della referente prof.ssa Milva Scortegagna;

– Intervento sul tema “Sensibilizzazione e sviluppo di competenze di cittadinanza europea”, a cura del Cav. Adriano De Rigo;
– Intermezzo musicale;
– Illustrazione del project work “Parlamento Europeo e Protezione Sociale”, a cura degli studenti
Ambassador Junior;
– Consegna della targa alla scuola e degli attestati di Giovani Ambasciatori del Parlamento Europeo;
– Conclusione musicale;
– Buffet e brindisi finale.

Il percorso fatto dagli studenti insieme ai professori Giorgio Ebalginelli ed Ersilia Grasso, docenti di Diritto, alla professoressa Francesca Dal Carobbo, docente di Economia, tutti coordinati dalla referente del progetto, professoressa Milva Scortegagna, è iniziato ad Ottobre.
Dopo aver scelto, tra le 8 proposte dalla Direzione Generale, il tema della Protezione Sociale come priorità da approfondire, i docenti si sono rivolti agli studenti particolarmente motivati, sensibili alle tematiche europee e disposti poi, in un secondo momento, ad essere parte attiva nella condivisione e diffusione, per così dire” a cascata”, di quanto appreso e sperimentato. Agli studenti è stato chiesto sia un lavoro individuale di ricerca e approfondimento sia la partecipazione ad una quindicina di incontri di formazione pomeridiani tenuti principalmente dal professor Giorgio Ebalginelli. E’ stata poi data l’opportunità di approfondimenti specifici con esperti esterni, quali quello con il direttore della sede di Schio dell’INPS per un confronto su contributi, prestazioni a sostegno del reddito e pensioni e quello con la dott.ssa Valentina Asquini di ItaliCamp per una lezione dialogata sulle istituzioni dell’UE e le opportunità per i giovani. I ragazzi hanno pure incontrato il cavalier De Rigo, presidente del CREUS, con il quale si sono confrontati su temi economico-sociali dell’Unione Europea. Questi incontri hanno evidenziato il ruolo importante della scuola nel creare rete tra le varie risorse formative e professionali del territorio, sia esso locale o di respiro più ampio .
Il motto europeo: “Uniti nella diversità”, ben connota il gruppo di studenti che ha portato a termine con successo il percorso di formazione. Ragazzi diversi tra di loro per le caratteristiche personali, per l’indirizzo di studio e la classe, per la provenienza geografica e culturale, ma uniti dalla voglia di lavorare insieme e di mettersi in gioco in nuovi contesti per capire quale sia l’impatto dell’Europa sulla loro vita quotidiana.

Ragazzi che, facendo leva sulla loro curiosità e spontaneità, si sono messi alla ricerca per capire la storia e conoscere le funzioni del Parlamento Europeo e delle sue Istituzioni. Proprio per sottolineare l’importanza della conoscenza nel processo decisionale che ci vede coinvolti in ogni azione quotidiana, è stato scelto come titolo della festa: “L’Europa siamo noi- Conoscere per agire“- spiega la dirigente Marina Maino.

Rassegna Stampa


Articolo di Vicenzapiù.it