Borsa dei progetti formativi – ITS Meccatronico 2019-2021

Il pomeriggio del 14 Ottobre per i ragazzi dell’ ITS Meccatronico della sede dell’Alto Vicentino, si apre con l’incitamento a fare del proprio meglio rivolto a loro dal DS dell’IPSIA “G.B.Garbin”, Prof. Alessandro Strazzulla. Dopo i ringraziamenti di rito indirizzati ai referenti delle aziende ed ai rappresentanti di ITSMeccatronico, convenuti presso l’Aula Magna dell’IPSIA “G.B.Garbin”, il neo-Dirigente ha ceduto la parola al Direttore di ITSMeccatronico Veneto, Ing. Spanevello, che ha illustrato brevemente la formula ITS e lo scopo della sessione dei lavori. Come accade già dal 2016, cioè da quando ITSMeccatronico, che ha sede presso l’IPSIA “G.B.Garbin” e l’ITIS “S.De Pretto”, per intuizione della DS Prof.ssa Maino ha mosso i primi passi nell’Alto Vicentino, aziende e corsisti si incontrano, si studiano reciprocamente, ma principalmente si conoscono in un clima aperto e sereno di reciproco e manifesto interesse. Questo ribalta quella che è la comune percezione di ciò che un tradizionale percorso formativo rivolto a dei ragazzi diplomati può attuare. I ragazzi che partecipano alle selezioni di ITSMeccatronico, solo dopo aver conseguito il diploma di Scuola Secondaria Superiore, vogliono entrare nel mondo del lavoro come la maggior parte dei loro coetanei che non scelgono un percorso universitario, ma cercano la specializzazione e l’approfondimento tecnico e pratico che qui in ITSMeccatronico si matura con il metodo del “learning by doing”. Fin da subito, come loro stessi hanno spontaneamente espresso durante le brevi attese necessarie allo svolgimento dei colloqui individuali, i ragazzi si sono sentiti al centro di una realtà che parla in modo comprensibile di lavoro, di obiettivi professionali e progetti concreti. In effetti è questo il punto focale in cui può anche avvenire l’incontro tra domanda ed offerta in ambito occupazionale. Per la cronaca i referenti aziendali che hanno risposto all’invito della segreteria di ITSMeccatronico hanno presentato i progetti formativi (uno o più per azienda). Le modalità di presentazione sono state varie. I referenti intervenuti hanno proiettato e commentato dei video o delle presentazioni multimediali, oppure si sono rivolti ai ragazzi semplicemente raccontando la realtà dell’azienda che rappresentavano. I corsisti seguivano le presentazioni con attenzione. Al termine, presso le postazioni attribuite a ciascun referente aziendale, i corsisti hanno potuto presentarsi per approfondire i temi trattati, avere maggiori dettagli e farsi conoscere meglio dai referenti stessi. Questo è un primo momento a cui seguiranno i colloqui presso le sedi aziendali. Tutto questo per cercare il matching migliore tra azienda, progetto formativo e corsista. I ragazzi saranno seguiti da un Tutor Aziendale ed un Tutor ITS, che verranno coadiuvati dalla Segreteria di ITSMeccatronico e si interfacceranno con lo staff di coordinamento di sede (Coordinatore ed Aiuto coordinatore) per monitorare i progressi e le eventuali criticità che dovessero emergere durante il percorso. Il prossimo momento che caratterizzerà il percorso sarà quello durante il quale i corsisti incontreranno i formatori di Teamworking. Ma di questo parleremo più avanti.

Angelo Grisolia

Questo post è stato letto 141 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.